Punti di campionamento

Cos’è Ostreopsis ovata

Ostreopsis ovata è una microalga marina, una specie tipica del clima caldo e tropicale, negli ultimi anni presente anche sulle coste italiane.
Quando si verifica la fioritura dell’alga nei mesi più caldi, le acque in superficie possono presentare colorazioni anomale e talvolta chiazze schiumose biancastre e in alcuni casi si possono verificare morie di pesci. L’alga non è visibile ad occhio nudo, cresce su substrato roccioso e sulle macroalghe.

In presenza delle fioriture e di condizioni meteo-marine che favoriscono la formazione di aerosol marino si possono presentare episodi di malessere nei bagnanti o nelle persone che stazionano lungo il litorale. La sintomatologia riscontrata è simil-influenzale e colpisce prevalentemente i soggetti predisposti quali gli allergici e gli asmatici.
Questi effetti sono dovuti all’azione di una tossina prodotta da Ostreopsis e veicolata dall’aerosol marino.
Un opuscolo informativo mostra come si presenta Ostreopsis ovata in superficie e nei fondali marini per poterla riconoscere.

I campionamenti saranno effettuati con frequenza mensile nel mese di giugno e settembre e con frequenza quindicinale nel mese di luglio e agosto. I dati saranno pubblicati in questa sezione suddivisi per provincia.

Scarica Allegati

Scarica Allegati

Title
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2018
  7 files      126 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2017
  7 files      87 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2016
  7 files      85 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2015
  16 files      81 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2014
  17 files      66 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2013
  30 files      75 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2012
  37 files      76 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2011
  1 files      66 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2010
  1 files      72 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2009
  2 files      74 downloads
Monitoraggio Ostreopsis ovata 2008
  4 files      70 downloads

Il monitoraggio dell’Ostreopsis ovata e il ruolo di Comuni e ASP

In Italia dal 2010 è diventato obbligatorio effettuare monitoraggi in aree a rischio per la presenza di Ostreopsis ovata (decreto 30 marzo 2010, attuativo del D.Lgs 116/2008, modificato con DM del 19 aprile 2018).
Le Agenzie Regionali effettuano il monitoraggio ambientale di Ostreopsis ovata da giugno a settembre e comunicanotempestivamente ai comuni e alle ASL di competenza quando la concentrazione della microalga raggiunge il valore di 30.000 cell/l.
Le stazioni monitorate sono 23 e sono distribuite sui tratti di costa delle provincie siciliane.

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No