Il monitoraggio ha come obiettivo la valutazione della conformità delle acque costiere marine e salmastre, sede di banchi naturali di molluschi bivalvi e gasteropodi.

Le attività sono svolte secondo quanto stabilito dal D.lgs 152/2006  Norme in materia ambientale”.

La Regione ha designato, nell’ambito delle acque costiere marine e salmastre sede di banchi naturali di molluschi bivalvi e gasteropodi, quelle che richiedono protezione e miglioramento per consentirne lo sviluppo e per contribuire alla buona qualità dei prodotti.

Le aree individuate dalla Regione, nel precedente “Piano di Gestione del Distretto Idrografico” del 2010, per la verifica della conformità dei corpi idrici idonei alla vita dei molluschi nel territorio regionale erano sei come riportato nella tabella “Precedenti stazioni di monitoraggio ai fini della verifica di conformità delle acque destinate alla vita dei molluschi

In seguito alla constatazione dell’assenza dei molluschi in alcune stazioni del golfo di Gela, ARPA Sicilia ha proposto una modifica della rete, adottata dal 2013, che prevede la sostituzione delle Stazioni Golfo di Gela 2 e 3 con una nuova stazione, denominata Golfo di Gela 5, di coordinate (UTM ED 50)  433178E; 4102072N, le cui acque sono sede di banchi e popolazioni naturali di molluschi bivalvi e gasteropodi.

La stazione Porto Grande – Molo Zanagora è stata invece esclusa in quanto i lavori di ampliamento delle banchine (consistenti nella posa di cassoni in cemento armato e materiale di riporto) hanno stravolto completamente il sito, ricoprendo le zone in cui attecchiva la popolazione naturale di molluschi.

La nuova rete di monitoraggio è riportata nella tabella “Stazioni di monitoraggio ai fini della verifica di conformità delle acque destinate alla vita dei molluschi, adottate dal 2013” e attualmente, le acque oggetto del relativo monitoraggio di Arpa Sicilia sono quelle marino costiere e di transizione nelle zone di Ganzirri e del Golfo di Gela.

Le acque per essere conformi, devono rispondere ai requisiti di qualità di cui alla tabella 1/C dell’Allegato 2 sez C della parte terza del D.Lgs. 152/06, che comprende il rispetto dei limiti di alcuni parametri chimico-fisici sulle acque e di parametri chimici e microbiologici da determinare sulla polpa del mollusco.

Scarica Allegati

In allegato sono disponibili:

  • la sintesi dei risultati descritti per l’indicatore riferito ad ogni stazione monitorata
  • La tabella dati 2011/2017

Scarica Allegati

Title
Tabella dati 2011/2017 – Acque destinate alla vita dei molluschi
  1 files      511 downloads
Sintesi – acque destinate vita dei molluschi
  1 files      488 downloads

Nel caso sia verificata una non conformità alla classificazione l’Autorità di bacino dovrebbe valutare se ci sono i presupposti per procedere ad una deroga dei requisiti. Inoltre, sulla base dell’analisi delle pressioni individuate e riportate nel Piano di Gestione del Distretto Idrografico della Sicilia, l’Autorità di bacino dovrebbe attuare gli interventi di risanamento necessari per ripristinare la conformità, oltre che raggiungere uno stato di qualità ecologico e chimico buono, ai sensi della Direttiva CE 2000/60.

D.lgs 152/2006  “Norme in materia ambientale”

Piano di Tutela delle Acque

Piano di gestione del Distretto Idrografico della Sicilia (secondo ciclo di pianificazione 2015-2021)

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No