Stazioni di monitoraggio e conformità delle acque superficiali destinate alla produzione di acqua potabile (2017)

Il monitoraggio ha come obiettivo la valutazione della conformità delle acque superficiali destinate alla produzione di acqua potabile. La conformità delle acque è sempre relativa alla classificazione delle acque attribuita dalla Regione Siciliana.

La verifica della conformità alla classificazione attribuita permette alla Regione di valutare se le acque sono sottoposte al processo di trattamento di potabilizzazione previsto dalla norma.

Le attività sono svolte secondo quanto stabilito dal D.lgs 152/2006  Norme in materia ambientale”.

Le acque per essere conformi, devono rispondere ai requisiti di qualità stabiliti dalla norma  che prevede il rispetto dei limiti di alcuni parametri chimico-fisici e microbiologici determinati sulle acque superficiali destinate alla produzione di acqua potabile (vedi tabella).

Il monitoraggio prevede quindi il campionamento delle acque dolci superficiali destinate alla produzione di acqua potabile in prossimità delle opere di presa e la successiva analisi batteriologica e chimica dei campioni prelevati.

Scarica Allegati

Title
Requisiti di qualità: tabella dei limiti
  1 files      48 downloads

Le acque dolci superficiali, infatti, per essere utilizzate o destinate alla produzione di acqua potabile, sono classificate dalle Regioni nelle categorie A1, A2 e A3, secondo le caratteristiche fisiche, chimiche e microbiologiche. La classificazione indica il tipo di trattamento più o meno spinto (crescente da A1 ad A3) che gli impianti di potabilizzazione, a cui le acque sono addotte, devono essere in grado di effettuare (Tabella 1/A dell’Allegato 2 del D.Lgs. 152/06).

A seconda della categoria di appartenenza, le acque dolci superficiali sono sottoposte ai seguenti trattamenti:

  • Categoria A1: trattamento fisico semplice e disinfezione;
  • Categoria A2: trattamento fisico e chimico normale e disinfezione;
  • Categoria A3: trattamento fisico e chimico spinto, affinamento e disinfezione.

Le acque classificate A1 avranno caratteristiche migliori di quelle classificate A2 e ancor più delle A3.

Scarica Allegati

Nel caso di non conformità alla classificazione attribuita, la Regione Siciliana dovrebbe valutare se ci sono i presupposti per procedere ad una deroga del rispetto del limite, possibile solo per alcuni parametri, o valutare una riclassificazione delle acque ad una classe superiore, se possibile, verificando la coerenza con la tecnologia dell’impianto di potabilizzazione a cui l’acqua è addotta.

Le acque non conformi alla categoria A3 possono essere addotte agli impianti di potabilizzazione secondo quanto stabilito dal comma 4 dell’art.80 del D.Lgs. 152/06 per il quale: tali acque “potrebbero essere utilizzate, in via eccezionale, solo qualora non sia possibile ricorrere ad altre fonti di approvvigionamento e a condizione che le acque siano sottoposte ad opportuno trattamento che consenta di rispettare le norme di qualità delle acque destinate al consumo umano”.

Inoltre, sulla base dell’analisi delle pressioni, riportata nel Piano di Gestione del Distretto Idrografico della Sicilia, spesso consistenti nella presenza di scarichi depurati e non e di attività agricola, la Regione dovrebbe attuare gli interventi di risanamento necessari per ripristinare la conformità alla classificazione attribuita, oltre che raggiungere uno stato di qualità ecologico e chimico buono, ai sensi della Direttiva 2000/60.

Il Piano di Tutela delle Acque è lo strumento regionale volto a raggiungere gli obiettivi di qualità ambientale nelle acque interne (superficiali e sotterranee) e costiere della Regione Siciliana e a garantire nel lungo periodo un approvvigionamento idrico sostenibile.

In allegato sono disponibili:

  • la sintesi sullo stato 2017 delle acque dolci superficiali classificate, destinate alla produzione di acqua potabile;
  • i dati rilevati dal 2011 al 2017.

Scarica Allegati

D.lgs 152/2006  “Norme in materia ambientale”

Piano di Tutela delle Acque

Piano di gestione del Distretto Idrografico della Sicilia (secondo ciclo di pianificazione 2015-2021)

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No