Arpa Sicilia è la prima Agenzia nell’ambito del Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente ad avere ottenuto l’accreditamento ISO/IEC 17025 per la taratura di masse e bilance con il conseguente riconoscimento di competenza tecnica nel garantire la riferibilità al Sistema Internazionale di unità di misura dei risultati delle proprie misure.

Il Laboratorio di Metrologia di ARPA Sicilia grazie alla qualità delle apparecchiature di cui il dispone ed alla specifica professionalità sviluppata dagli operatori è in grado di offrire i seguenti servizi:

  • Taratura del valore convenzionale di massa dei corpi fisici (in regime di accreditamento ACCREDIA ISO/IEC 17025)
    Il laboratorio effettua determinazioni del valore convenzionale di massa nel campo di misura 1mg -2kg in classe E2. Per garantire la riferibilità delle proprie misure, il laboratorio fa tarare i propri campioni di massa (acquistati con caratteristiche adeguate) da I.N.Ri.M. ( Istituto Nazionale di Riferimento Metrologico con sede Torino). Le masse così tarate sono i “Campioni di prima linea” che devono rimanere in sede, in condizioni ben controllate, perché devono, a loro volta, tarare altre masse del laboratorio (campioni di lavoro) che, appunto, ben controllati, consentono di tarare le masse di altri laboratori (interni all’Agenzia ed anche di clienti terzi), con le quali essi possano tarare e/o tenere sotto controllo di buon funzionamento le proprie bilance.
  • Taratura di bilance elettroniche (in regime di accreditamento ACCREDIA ISO/IEC 17025)
    Con i “Campioni di massa viaggianti” tarati a fronte dei “Campioni di lavoro” il laboratorio esegue le tarature delle bilance analitiche e tecniche in esercizio nelle strutture laboratoristiche dell’Agenzia ed anche presso clienti terzi. Il campo di lavoro è accreditato va da 1mg ÷ 3,5kg.
  • Taratura di catene termometriche (in regime di accreditamento alla ISO/IEC 17025)
    Le catene termometriche (con sensori a termoresistenza Pt100 4w) usate come “Campioni di lavoro”, sono tarate in sede tramite il campione di temperatura di prima linea, tarato da I.N.Ri.M., in bagni termostatici ad elevata stabilità ed uniformità (campo di misura -20 ÷ +120 °C).
  • Taratura di dispensatori di volume (in regime di conformità alla ISO/IEC 17025)
    La taratura delle micropipette è effettuata mediante metodo gravimetrico, utilizzando bilance tarate equipaggiate con trappole antievaporazione, necessarie a tenere sotto controllo uno dei maggiori fattori di disturbo presenti nelle tarature di piccoli volumi.
    In particolare mediante una bilancia con risoluzione pari a 10-7g è possibile spingersi a tarare volumi pari ad 1µl.
  • Taratura di analizzatori di ozono Per garantire la riferibilità degli analizzatori di ozono della rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria, il Laboratorio di metrologia di ARPA Sicilia ha sviluppato ed attuato una specifica procedura di taratura.
    Tale procedura prevede il confronto multipunto della risposta dei singoli analizzatori con un campione primario di riferimento dotato di elevate caratteristiche metrologiche.
    La modalità adottata consente di verificare il rispetto dei requisiti di cui DM 30-03-2017 per la rete di monitoraggio regionale.

Le misure di taratura degli analizzatori di ozono, delle micropipette e delle temperature sono eseguite, anch’esse, in conformità alla norma di riferimento ISO/IEC 17025 (il processo di accreditamento è in corso), perché il laboratorio ne ha garantita la riferibilità.

L’esigenza di garantire un sistema di grandezze riferibili rappresenta il fondamento su cui si basa la determinazione quantitativa di qualunque grandezza ed il presupposto indispensabile a garanzia della confrontabilità dei risultati analitici.

I laboratori che intendono operare in conformità alla ISO/IEC 17025, devono essere in grado di dimostrare come realizzano la riferibilità agli appropriati campioni o materiali di riferimento.

La soluzione, accettata a livello internazionale, prevede di utilizzare materiali di riferimento certificati (MRC), prodotti da laboratori accreditati che preparano campioni di analisi dispersi in una data matrice, assicurandone la stabilità e la omogeneità, ed organizzano quindi circuiti interlaboratorio partecipati da laboratori esperti (collaborative trial) che usano ciascuno metodi diversi (con tecniche analitiche diverse) ed apparecchiature controllate in buon funzionamento.

Il risultato medio ottenuto e la sua “deviazione standard” (incertezza del risultato ) costituisce il Materiale di riferimento certificato (MRC) utilizzabile dai laboratori di prova per controllare e “tarare ” con una procedura statistica adeguata il risultato .

Il Materiale di riferimento certificato (MRC) è il materiale di riferimento, accompagnato da un certificato, i cui valori di una o più proprietà sono certificati da un procedimento che stabilisce la riferibilità ad una accurata realizzazione dell’unità nella quale i valori delle proprietà sono espressi e per cui ciascun valore certificato è accompagnato da un’incertezza con un livello di fiducia stabilito.

I laboratori di prova ARPA Sicilia garantiscono i risultati delle loro misure di controllo ambientale, utilizzando materiale di riferimento certitificato (MRC) e partecipando a circuiti interlaboratorio laboratorio qualificati (da cui la dimostrazione di competenza).

Nel programma dell’Agenzia è previsto l’accreditamento dei metodi di prova, già adesso applicati in conformità alla norma ISO/IEC 17025.

Il Laboratorio opera anche conto terzi, garantendo un servizio di elevata qualità metrologica. Per entrambi i settori accreditati, infatti, le misure di taratura presentano una incertezza molto bassa, confrontabile con le migliori prestazioni disponibili nel territorio nazionale.

Scarica Allegati

Title
Tariffario
  1 files      40 downloads
  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No