Gli obiettivi della Strategia Marina

Verificare l’integrità dell’ambiente marino, diffondere buone pratiche di sostenibilità e raggiungere entro il 2020 un buono stato di salute del mar Mediterraneo attraverso un approccio integrato. Questi sono gli obiettivi definiti dalla Strategia Marina (Direttiva quadro 2008/56/CE). La direttiva è stata recepita in Italia con il d.lgs. n. 190 del 13 ottobre 2010.

Dove viene effettuato il monitoraggio

Il monitoraggio viene effettuato da 3 a 12 miglia nautiche dalla costa, i dati vengono restituiti al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare responsabile dell’attuazione della Strategia Marina.

A essere interessate in Sicilia sono le zone ad alto pregio ambientale, come le aree marine protette di Ustica, del Plemmirio, di Capo Gallo e delle Isole Ciclopi ed Egadi, nonché Isola delle Femmine. L’azione di monitoraggio riguarda anche aree sottoposte a stress per la vicinanza di porti commerciali, piattaforme off-shore o impianti industriali.

Cosa si monitora

Oggetto di ricerca sono i contaminanti nell’acqua, nei sedimenti e nel biota. Vengono rilevati tutti i parametri chimico-fisici (pH, temperatura, ossigeno disciolto ecc.) e valutata l’abbondanza delle specie fitoplanctoniche e zooplanctoniche. Con indagini oceanografiche sui fondali marini si valuta lo stato di salute dell’Habitat Coralligeno e Habitat di Fondi a Maerl e si verificano gli habitat sottoposti a danno fisico per abrasione da pesca.

Il traguardo del “buono stato ambientale”

In attuazione degli articoli 9 e 10 del D.lgs. 190/2010, l’Italia ha determinato i requisiti del buono stato ambientale e definito i traguardi ambientali della Strategia Marina con Decreto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 17 ottobre 2014.

Arpa Sicilia ha ratificato il Protocollo d’intesa fra Arpa Calabria, Arpa Sicilia ed Arpa Basilicata per l’attuazione dei Piani di Monitoraggio, previsti per il III anno di attività, di cui alla Convezione tra Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare e le Agenzie Regionali per la Protezione dell’Ambiente, per i programmi di Monitoraggio.
Nel Programma Operativo delle Attività (POA) 2017 della Sottoregione Mare Ionio -Mediterraneo Centrale, sono riportati le specifiche relative a tutte le indagini che Arpa Sicilia ha svolto per ciascun Modulo (1-9).

Scarica Allegati

Title
Report di Monitoraggio Strategia Marina 2018
  1 files      204 downloads
Report di Monitoraggio Strategia Marina 2015
  1 files      132 downloads
Report di Monitoraggio Strategia Marina 2014
  1 files      110 downloads
Report di Monitoraggio Strategia Marina 2016
  1 files      121 downloads
Report di Monitoraggio Strategia Marina 2017
  1 files      209 downloads

Scarica Allegati

  • Questa pagina ti è stata utile?
  • No