Immagine home
CTN_NeB

Centro Tematico Nazionale Natura e Biodiversità

 

I Centri Tematici Nazionali (CTN) sono compagini di soggetti scelti prioritariamente nell’ambito del sistema delle ARPA/APPA, associate all’APAT, e il loro compito è quello di svolgere funzioni tecniche e informative su specifiche aree tematiche e di supporto per il reporting ambientale.

L’APAT assicura le attività di gestione e di sviluppo del SINAnet, elabora, anche attraverso i CTN e in collaborazione con gli enti e gli organismi esperti e con le Amministrazioni centrali e regionali, le proposte di indici e indicatori ai fini della conoscenza delle singole problematiche ambientali, nonché le metodiche di acquisizione, di organizzazione e di elaborazione dei dati.

Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio, a livello centrale, e le Regioni, a livello decentrato, rappresentano i principali componenti di indirizzo e di destinazione delle attività del Sistema.

Le Istituzioni Principali di Riferimento (IPR) sono soggetti di riconosciuta valenza nazionale in specifici settori della ricerca e dell’informazione ambientale. I Punti Focali Regionali (PFR) rappresentano i poli regionali del Sistema e costituiscono il riferimento per il livello territoriale regionale. La rete SINAnet è, infine, collegata all’Agenzia Europea dell’Ambiente (EEA) attraverso l’APAT che ne costituisce il Punto Focale Nazionale Italiano.

In particolare il Centro Tematico Nazionale Natura e Biodiversità, nel triennio 2002-2004 si è proposto di:

  • affiancare e supportare l’APAT nell’implementazione del Sistema Informativo Nazionale per l’Ambiente, fornendo informazioni di particolare rilevanza sullo stato della conservazione della natura e della biodiversità (tendenze passate, stato attuale e prospettive future);

  • definire metodi di valutazione qualitativa dei dati nel campo della conservazione della natura e della biodiversità;

  • affiancare e supportare l’APAT nella progettazione e attivazione di reti nazionali per il monitoraggio delle tematiche di competenza;

  • affiancare e supportare l’APAT nella sua attività di reporting sulle tematiche proprie della conservazione della natura e della biodiversità;

  • favorire la diffusione all’esterno dei risultati conseguiti, nonché la formazione su tematiche attinenti alla conservazione della natura e della biodiversità e il suo monitoraggio, con particolare riferimento al sistema agenziale;

  • affiancare e supportare l’APAT nella creazione di efficaci interfacce con sistemi informativi complementari e utili a descrivere lo stato della conservazione della natura e della biodiversità.

Temi ambientali di competenza del CTN_NEB sono stati:

  • Biodiversità: tendenze e cambiamenti (con sottotemi Flora, Fauna e Habitat);

  • Effetti dei cambiamenti climatici sull’ambiente;

  • Zone protette e zone umide;

  • Foreste;

  • Paesaggio;

  • Agricoltura ecosostenibile, OGM.