News

Scheda di valutazione titoli e comunicazione di svolgimento prove orali – Selezione per il conferimento di complessivi n. 2 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa correlato al Piano della qualità dell’aria.

Sono in pubblicazione, nella sezione “Concorsi”, la scheda di valutazione titoli e la comunicazione di svolgimento delle prove orali per la selezione finalizzata al conferimento di complessivi n. 2 incarichi di collaborazione coordinata e continuativa nell’ambito del Piano della qualità dell’aria.

Vai alla pagina di sezione.

“Incontro con la Natura – Alimentazione, Ambiente e Biodiversità”, 30 giugno 2016 

Incontri con la Natura – Alimentazione, Ambiente e Biodiversità 

 

E’ il secondo appuntamento sull’Alimentazione, Biodiversità e Sostenibilità Ambientale, in collaborazione con IDiMed – Istituto per la Promozione e Valorizzazione della Dieta Mediterranea, che si terrà presso i locali dell’ex monastero Benedettino di San Nicolò La Rena a Nicolosi (CT), sede del Parco dell’Etna, il prossimo 30 giugno 2016.

“L’incontro con la Natura”, fa parte delle Azioni del Piano Regionale di Educazione all’Ambiente ed alla Sostenibilità, dell’Agenzia ARPA Sicilia – Laboratorio Regionale InFEA a titolarità dell’Assessorato Regionale Territorio ed Ambiente e del Dipartimento Ambiente.

 

Programma (clicca per ingrandire)

Incontro con la natura

Partecipata ed apprezzata l’iniziativa di promozione del marchio Ecolabel UE per le strutture turistico-ricettive organizzata dall’ARPA Sicilia il 27.5.16 a Cefalù

 

E’ stata particolarmente apprezzata dalle parti istituzionali coinvolte oltre che dagli operatori di settore e delle loro organizzazioni professionali, l’iniziativa di promozione del marchio Ecolabel UE per le strutture turistico-ricettive organizzata dall’ARPA Sicilia il 27.5.16 a Cefalù, presso il resort Calanica, l’ultima struttura turistico-ricettiva certificatasi in Sicilia nel corso dell’ultimo periodo dello scorso anno. La ripresa della stagione turistica, ormai quasi entrata nel pieno, è stata infatti utile occasione, colta dall’Agenzia cui compete anche la promozione dei marchi ambientali, per sottoporre al sistema turistico regionale le opportunità ed i vantaggi ambientali soprattutto, ma anche di natura economica, che è possibile conseguire attraverso la adesione, che è volontaria, ai marchi quali l’Ecolabel UE. La loro universale riconoscibilità ed attendibilità, derivante dalla regolamentazione in sede europea, attraverso Organismi  nazionali pubblici ed indipendenti di attuazione (Comitato Italiano per L’Ecolabel ed Ecoaudit ed ISPRA) le rende infatti particolarmente attendibili e garantiste. Nel corso dell’iniziativa, molto partecipata, si è avuto modo di conoscere il panorama europeo e nazionale della certificazione Ecolabel UE, le modalità di conseguimento, il quadro dei benefici e degli incentivi previsti dalla normativa, le risultanze di importanti indagini conoscitive (“Certificare per competere. Dalle certificazioni ambientali nuova forza al made in Italy”, condotta da Symbola e Cloros, con la collaborazione di Accredia e CSQA e “Valutazione degli impatti ambientali, economici e culturali derivanti dall’applicazione in Trentino del marchio di qualità ambientale Ecolabel Europeo per il turismo” condotta dall’ Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente -APPA- della  Provincia Autonoma di Trento), il quadro regionale della certificazione Ecolabel UE per le strutture turistico ricettive e presentazione delle iniziative promozionali elaborate d’intesa dall’ARPA Sicilia e dal Dipartimento Regionale delle Attività Produttive. Nel corso dell’iniziativa è stata anche annunciata la realizzazione in Sicilia di una nuova edizione della Scuola EMAS-Ecolabel UE, promossa per iniziativa della Città Metropolitana di Messina (ex Provincia regionale) da un variegato partenariato pubblico-privato cui partecipa anche l’ARPA Sicilia, finalizzato alla qualificazione nel settore delle certificazioni ambientali di rango europeo di giovani professionisti.  Aspetto particolarmente utile alle imprese interessate all’acquisizione del marchio che potranno così avvalersi di qualificati professionisti.

Particolarmente interessanti si sono rivelate le testimonianze, a volte anche entusiastiche, portate all’attenzione del folto pubblico presente da parte dei titolari di attività turistico-ricettive che hanno già fatto esperienza di gestione secondo le regole Ecolabel UE.  Particolarmente significativo l’intervento conclusivo del Presidente della Commissione legislativa per le Attività Produttive dell’Assemblea Regionale Siciliana che, acquisita la vivacità del settore e le richieste di attenzione pervenute anche da parte dei rappresentanti di categoria presenti, Federalberghi innanzitutto, ha lanciato, tra l’altro, l’idea della costituzione di un apposito tavolo di lavoro ai fini della valutazione delle più opportune iniziative da intraprendere nel settore per il radicamento diffuso della cultura della certificazione ambientale nel territorio regionale.
E’ stata anche l’occasione che ha fatto scattare tra gli operatori di settore già certificati e quelli che hanno procedure di certificazione in corso la voglia di “fare rete” e che vedrà, nel prossimo futuro, iniziative in questo senso.

Non potendo riassumere pienamente i contenuti rassegnati nell’occasione e quanto emerso, si ritiene utile pubblicare le presentazioni power point utilizzate dai relatori nel corso dell’iniziativa :

 

Registrate tre new entry fra le Strutture ricettive siciliane con marchio ECOLABEL UE

 

Buone notizie dal mondo delle certificazioni ecologiche ambientali: tre nuove Strutture ricettive si sono aggiunte all’elenco delle Strutture siciliane certificate Ecolabel UE, il Resort Calanica di Cefalù, già dalla fine dello scorso anno e, più recentemente, La Portazza resort di Marsala e il Mangiabove guest house di Marina di Ragusa portando a 22 il numero delle aziende siciliane che hanno scelto un nuovo modo di fare turismo, rispettoso dell’ambiente, del contesto culturale e delle tradizioni locali.
La Sicilia si conferma quindi al quarto posto fra le regioni italiane con maggiore presenza del marchio ecologico europeo Ecolabel UE, rinnovando, ove ce ne fosse stato di bisogno, la sensibilità che la nostra terra sempre dimostra verso le sue bellezze naturali e culturali, che si cerca in tutti i modi di preservare per il futuro favorendo un turismo realmente sostenibile, garantito a livello europeo, che sempre più si dimostra attraente nei confronti di turisti informati e sensibili ai temi ambientali.

Ecco l’elenco completo aggiornato all’attualità (31.5.2016) (pdf) (rtf)

 

‎Assemblea cittadina‬ indetta dal Comune di Palermo: “Piano di azione contro l’inquinamento”

Si svolgerà lunedì 20 giugno alle ore 15,30 presso l’Aula magna della Scuola Politecnica in Viale delle Scienze, un’assemblea cittadina su iniziativa del Comune di Palermo, con tema “Piano di azione contro l’inquinamento”.
Anche Arpa Sicilia partecipa con la Dott.ssa Anna Abita responsabile della Struttura Monitoraggi Ambientali”.

http://www.comune.palermo.it/noticext.php?cat=1&id=10635

24/6/2016, workshop “Tecniche speciali ed avanzate di Dosimetria e Radioprotezione”

 

Il 24/06/16 si terra’ a Palermo un Workshop su “Tecniche speciali ed avanzate di Dosimetria e Radioprotezione”.
Il Workshop e’ organizzato dall’Associazione Italiana di Radioprotezione e dall’Università di Palermo.
Il Workshop costituisce un utile momento di incontro e confronto sulle attività avanzate nel campo della dosimetria e della radioprotezione in campo sanitario ed ambientale.

Arpa Sicilia ha contribuito con la partecipazione al comitato scientifico del Workshop e presenta due lavori nella sessione sulla dosimetria Ambientale.

DOCUMENTI:

Avvertenze per lo scaricamento dei file

A volte il browser di navigazione non riesce a completare il download del documento nella propria finestra di anteprima. Cio’ accade tipicamente per i file di tipo .pdf, quando nelle impostazioni del browser, ai file di quel tipo e’ associata l’azione “anteprima”. Il problema si risolve facilmente selezionando il link al file con il tasto destro del mouse, e poi cliccando con il tasto sinistro su “Salva destinazione con nome …”. In tal modo il file, invece di essere inviato all’anteprima del browser, viene scaricato direttamente sulla postazione-utente, dove poi puo’ essere aperto senza difficolta’. In alternativa (ed è la soluzione preferibile), l’utente puo’ modificare le impostazioni di configurazione del proprio browser di navigazione, associando al tipo di contenuto (.PDF) un’azione diversa dall’anteprima (salvataggio, finestra di scelta, apertura con applicazione specifica, ecc.).

Tavola rotonda dal titolo: “Il contributo dell’Ingegneria naturalistica alla mitigazione dei cambiamenti climatici e del rischio desertificazione”

 

Il prossimo 17 giugno 2016 presso Palazzo Landro – Scalisi  nel Comune di Floresta (ME), si svolgerà la Tavola rotonda dal titolo:  “Il contributo dell’Ingegneria naturalistica alla mitigazione dei cambiamenti climatici e del rischio desertificazione”.

L’evento, organizzato dal Centro di Educazione Ambientale (CEA) di Messina, patrocinato anche da ARPA Sicilia, sarà occasione d’incontro tra parti istituzionali, associazioni, università e ordine degli agronomi e forestali della provincia di Messina.

Brochure

ARPA incontra la SCUOLA: studenti in visita ai laboratori della Struttura Territoriale di Messina

Un importante momento formativo per gli studenti delle classi terze della scuola secondaria di primo grado “Enzo Drago” di Messina, che a completamento di un percorso didattico di potenziamento di Scienze, hanno visitato i laboratori della sede ARPA di Messina.

Il direttore della Struttura Territoriale di Messina dr. A. Marchese ha accolto con entusiasmo la visita dei ragazzi che  hanno partecipato con interesse alle attività di laboratorio condotte da tecnici esperti. Gli studenti sono diventati per un giorno protagonisti attenti di analisi e rilevazioni ambientali.

All’arrivo, gli studenti, sono stati accolti dalla prof.ssa D. Lucchesi referente della Comunicazione e dell’Educazione Ambientale, che ha esposto i vari compiti che ARPA svolge sul territorio sottolineando quanto sia importante prevenire e ridurre l’inquinamento per la salvaguardia di un ambiente sano. Successivamente, guidati dall’ ing. Arangiaro, il gruppo ha visitato i vari laboratori prendendo visione degli strumenti altamente tecnologici di cui è fornita la struttura. Ma quello che sicuramente ha destato il maggiore interesse ed entusiasmo è stato il laboratorio mobile per il controllo dell’aria. La dott. ssa M.R. Gulletta ha invitato, a piccoli gruppi, i ragazzi a salire all’interno del mezzo mobile per spiegare con semplicità e chiarezza il funzionamento e la lettura di tutti gli strumenti.

“Un’esperienza unica e straordinaria da non dimenticare” ha affermato l’insegnante, prof.ssa M. Portanome che ha organizzato e accompagnato i ragazzi durante la visita.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Giornata Internazionale di Sensibilizzazione sul Rumore: ARPA incontra la SCUOLA

In occasione della GIORNATA INTERNAZIONALE DI SENSIBILIZZAZIONE SUL RUMORE il 27 aprile 2016, nell’ambito del progetto ARPA incontra la SCUOLA, presso l’Istituto Secondario Statale di 1°grado Publio Virgilio Marone di Palermo si è svolto un incontro tra i tecnici della Struttura territoriale di Palermo che si occupano del controllo e monitoraggio del rumore e gli alunni delle sette sezioni del terzo anno.

L’attività ha avuto luogo in due sessioni dalle 09.30 alle 11 e dalle 11 alle 12.30 in modo da coinvolgere tutti gli alunni, dividendoli in due gruppi.

Gli argomenti trattati sono stati la fisica di base del fenomeno della propagazione e percezione del suono, la misura del rumore ed i valori limite imposti dalla normativa per la valutazione del disturbo e la  percezione, tutela e valorizzazione del paesaggio sonoro.

Si è riscontrato un alto livello di attenzione degli studenti che hanno partecipato con interesse alle attività. A conclusione la Direzione dell’Istituto ha avanzato la proposta di promuovere altre attività in collaborazione con l’Agenzia.

 

Rapporto Nazionale pesticidi nelle acque – dati 2013-2014

 

E’ stato pubblicato recentemente il “Rapporto Nazionale pesticidi nelle acque – dati 2013-2014”  a cura di ISPRA,

consultabile  al seguente indirizzo:

http://www.isprambiente.gov.it/it/pubblicazioni/rapporti/rapporto-nazionale-pesticidi-nelle-acque-2013-dati-2013-2014

I dati relativi alla Sicilia evidenziano (fig. 4.3) che la nostra regione, pur presentando un numero di punti  delle reti di monitoraggio delle acque sotterrane e delle acque superficiali inferiore rispetto alla media nazionale, ha effettuato, per ciascun punto di prelievo, un numero di campionamenti superiore alla media nazionale.

Nell’anno in corso si sta procedendo all’incremento  dei punti di prelievo,  attraverso l’attivazione di una  convenzione già sottoscritta con il Dipartimento Regionale Acque e Rifiuti.

Sia nelle acque superficiali che nelle acque sotterranee ARPA Sicilia ricerca il maggior numero di sostanze rispetto alle altre Agenzie (fig. 4.3), grazie alla specializzazione raggiunta dal laboratorio di riferimento regionale per la determinazione dei pesticidi della Struttura ARPA di Ragusa, che negli anni ha sempre più ampliato il numero di principi attivi da determinare e che, prossimamente, procederà anche alla determinazione del gliphosate e del suo metabolita AMPA (l’erbicida più utilizzato nel mondo), individuato nel rapporto come la sostanza più rinvenuta nelle acque superficiali nel 2014.

Il superamento dei limiti previsti dalla normativa si registra nel 25.6%  delle stazioni di campionamento delle acque superficiali e nel 22,3%  delle stazioni delle acque sotterranee (dati riferiti al 2014).

La Sicilia, stando ai dati pubblicati,  risulta la regione  con la più elevata frequenza di casi di non conformità delle acque sotterranee per la presenza di pesticidi.

Ciò è conseguenza dell’alta densità dei punti di campionamento nel territorio della provincia di Ragusa,  dove  l’attività agricola è fortemente intensiva e  molto più alta rispetto a quella  regionale.

Guardando più nel  dettaglio la concentrazione dei residui dei pesticidi risulta superiore agli Standard di Qualità Ambientale (SQA) in 11 stazioni di acque superficiali, corrispondenti ad 11 corpi idrici ricadenti nella provincia di Ragusa, provincia che conta 16 corpi idrici,  ed in 41 stazioni di acque sotterranee, corrispondenti a quattro corpi idrici sotterranei (Piana di Vittoria, Ragusano, Piana di Marsala-Mazara del Vallo, Montevago) in un territorio regionale in cui ne sono stati individuati 82.

I dati relativi al monitoraggio effettuato nell’anno 2014 per tutte le acque interne sono pubblicati nel sito dell’Agenzia e contenuti nel relativo capitolo dell’Annuario dei dati ambientali disponibile al seguente link: http://www.arpa.sicilia.it/wp-content/uploads/2015/12/8-Capitolo-Acque-Interne.pdf.

Classificazione dello stato ecologico e dello stato chimico del Gorgo Basso in base al DM 260/2010

 

La Struttura territoriale ARPA Sicilia di Trapani nel 2015 ha effettuato il monitoraggio del corpo idrico di transizione “Gorgo Basso” sito nel Comune di Mazara del Vallo ed appartenete alla RNI “Lago Preola e Gorghi Tondi” ai fini della classificazione dello stato ecologico e dello stato chimico in base al DM 260/2010.

I risultati delle analisi degli elementi biologici ci inducono a rivalutare la tipologia del corpo idrico che è molto più simile ad un lago naturale piuttosto che ad un corpo idrico di transizione. Le analisi chimico-fisiche e chimiche a sostegno indicano uno stato ecologico sufficiente mentre quelle relative alle sostanze dell’elenco di priorità per la matrice acqua (tab 1/A) e per la matrice sedimento (tab. 2/A) non riconoscono il conseguimento del buono stato chimico.

I file pdf allegati, visibili e scaricabili anche dalla pagina della ST Trapani alla voce “Relazioni su attività di controllo e monitoraggio”, riportano i dati dei parametri chimico-fisici e biologici nella matrice acqua e sedimento finora disponibili.

Documentazione Gorgo Basso 2015

21 maggio – Giornata Internazionale della Biodiversità 2016

 

Si svolgerà  sabato 21 maggio, in occasione della Giornata Mondiale della Biodiversità,  nel  Parco Proserpina, sito nella R. N. S.  Lago di Pergusa, la manifestazione conclusiva  del progetto di Educazione Ambientale  annuale coordinato  dalla Dott.ssa Rosa Termine, dell’Università Kore, referente del Sistema regionale InFEA, che ha visto protagonisti gli alunni ed i docenti  di alcuni Istituti Comprensivi di Enna.

Significativa,  in termini di valorizzazione della diversità culturale,  il coinvolgimento nell’iniziativa di alcuni  migranti minori non accompagnati, attualmente ospitati nel  Centro di Accoglienza Villaggio Pergusa.

 Per ARPA Sicilia  interverrà  il Direttore della Struttura Territoriale ARPA di Enna Dr. Daniele Parlascino

LOCANDINA

Importante iniziativa di ARPA Sicilia di promozione del marchio ambientale Ecolabel UE per le strutture turistico-ricettive

ARPA Sicilia ha programmato una importante iniziativa di promozione del marchio ambientale Ecolabel UE specifico per le strutture turistico-ricettive, campeggi compresi, di cui alla presentazione ed al programma qui consultabili, che si terrà in Cefalù, presso il resort Calanica,  il giorno 27 maggio p.v., a partire dalle ore 10.00.

L’attività  ha registrato la collaborazione con la Presidenza della Commissione Parlamentare Legislativa per le Attività Produttive, il corrispondente Assessorato Regionale, l’ISPRA (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale), il Comune di Cefalù, e la partecipazione di APPA (Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente) Trento, la Città Metropolitana di Messina e Symbola

La rilevanza dell’iniziativa, la prima che si tiene in Sicilia sul tema specifico della Certificazione Ecolabel UE per le strutture turistico-ricettive, vuole avere anche il valore di fare conoscere meglio le risultanze delle più recenti ricerche di settore che danno il senso dell’importanza, la dimensione della sostenibilità ambientale e di quella della “convenienza” economica della certificazione di che trattasi. L’argomento non può non rivestire interesse  per il sistema turistico regionale data la “portanza” attuale e, ancor più, potenziale del turismo per l’economia della nostra Regione.

VI Convegno Nazionale Agenti Fisici 06-08 giugno 2016 organizzato da Arpa Piemonte ed Associazione Italiana Radioprotezione

Si terrà ad Alessandria dal 06 al 08 giugno 2016 la sesta edizione del convegno sugli Agenti Fisici.

I temi trattati saranno i metodi tradizionali del controllo e monitoraggio degli agenti fisici ed anche quelli connessi con l’uso delle nuove tecnologie come l’uso di droni, le app basate su alcune potenzialità degli smartphone. Uno spazio e’ stato dedicato ai metodi di rappresentazione cartografica digitale dei dati ambientali a supporto del monitoraggio e controllo degli inquinanti fisici.

CONTROLLO_AGENTI_FISICIIl convegno sarà strutturato con sessioni parallele dedicate a singoli argomenti specifici.

Il convegno si rivolge al mondo delle Agenzie ambientali ma anche a tutti gli operatori professionali ed Enti quali Università, Istituti Nazionali di Ricerca, Centri di ricerca di realtà industriali e Dipartimenti di Prevenzione delle ASL.

Come già proposto con in precedenti edizioni di questo evento, ad Arpa Piemonte,tradizionale organizzatrice del convegno, si affianca l’Associazione Italiana di Radioprotezione, AIRP

Programma del convegno

Premio Comunità forestali sostenibili 2016: un riconoscimento per le buone pratiche di gestione territoriale e forestale delle aree interne

Legambiente e il marchio PEFC (per le foreste sostenibili) promuovono il “Premio Comunità forestali sostenibili 2016” che è rivolto soprattutto al riconoscimento delle corrette pratiche gestionali che valorizzano e riqualificano le aree interne, ritenute notoriamente più povere e arretrate, ma che invece racchiudono nel proprio interno proprio le risorse più importanti ed insostituibili del nostro territorio: acqua, energia rinnovabile, biomasse, biodiversità, turismo. In assenza della salvaguardia di queste risorse, infatti, l’uomo pregiudicherà le prospettive di futuro pacifico e sostenibile.

Il tema che viene trattato, connesso con le certificazioni ambientali del settore forestale, peraltro in atto anche in via di approfondimento presso l’Agenzia, è sicuramente meritevole di attenzioni e di promozione in quanto intimamente connesso con la mission istituzionale dell’Agenzia medesima.

Per aprire il documento:

http://www.legambiente.it/contenuti/articoli/premio-comunita-forestali-sostenibili

Pubblicata sul sito ISPRA il secondo numero dell’anno della newsletter Ecolabel UE

Nel secondo numero della newsletter, troviamo l’annuncio delle nuove 3 strutture ricettive italiane che si sono fregiate recentemente del marchio ECOLABEL UE che, per la loro dislocazione sul territorio, testimoniano quanto, in tutta l’Italia, Nord, Centro e Sud, è ed è stata sensibile alla politica sottesa alla certificazione, il rispetto della natura e lo sviluppo sostenibile. La pubblicazione, in tal modo, cerca di implementare la promozione del concetto di sostenibilità anche attraverso la conoscenza dei marchi ecologici europei, nati proprio per garantire il risveglio di una economia più produttiva e florida ma rispettosa dell’ambiente.

All’interno della newsletter si possono apprezzare anche i progressi registratisi nella diffusione della certificazione di alcune tipologie di prodotti in Italia, distribuiti per regione e per macrosettori territoriali. Inoltre è presente una finestra dedicata alle notizie provenienti dalle aziende certificate.

Contiene anche le risultanze di un piccolo sondaggio di gradimento effettuato fra i destinatari della stessa newsletter, dal quale risulta il notevole interesse riscontrato e l’auspicio di continuazione dell’iniziativa per dare sempre più visibilità al marchio ecologico europeo.

Per la consultazione:

http://www.isprambiente.gov.it/it/certificazioni/files/ecolabel/newsletter/2016/newsletter-ecolabel-n.-2-anno-2016

Pubblicata sul sito ISPRA la newsletter EMAS n. 2/2016

 

La pubblicazione cerca di diffondere la cultura della sostenibilità ambientale anche attraverso la conoscenza dei marchi ecologici europei che sono nati per garantire i risultati attesi dall’uso di una gestione ambientale sostenibile connessa al risveglio di una economia più produttiva.

Il numero in pubblicazione peraltro incrocia i conetnuti di EMAS ed Ecolabel nel settore del turismo presentando le nuove linee guida di recente approvazione da parte del Consiglio Federale delle Agenzie Ambientali. Il marchio Ecolabel, che oltre a certificare molte tipologie di prodotti, è applicabile anche ad alcuni servizi trainanti, quali quelli delle strutture ricettive turistiche e dei campeggi, che spesso rappresentano una buona fetta del sistema produttivo di alcuni paesi come l’Italia, si presenta sicuramente come l’occasione per la riqualificazione del settore e della sua competitività. Per raggiungere gli obiettivi a cui tende è sicuramente interessante affiancarlo anche alla valorizzazione del territorio sul quale insistono le attività produttive, che sotto la spinta della mutata domanda di sostenibilità che ormai permea tutti gli strati sociali, è spinto ad adeguarsi ai nuovi standard economici sostenibili: una registrazione EMAS più diffusa fra le imprese operanti sul territorio, sarebbe in grado di valorizzare non solo le singole imprese, ma interi territori che potrebbero fregiarsi delle condizioni di sostenibilità così create e che risultano molto apprezzate dalla collettività in tempi in cui sembra che il destino del mondo sia segnato per colpa del sovrasfruttamento delle sue risorse naturali.

Molto interessanti i contenuti di questo n. 2 dell’anno che ha riguardo a:

  • EMAS nella Pubblica Amministrazione. Esperienze a confronto e possibili prospettive
  • Indicatore GPP nelle Pubbliche Amministrazioni
  • Lettera Circolare per il mantenimento della registrazione per le organizzazioni in stato di fermo produzione
  • Linee guida su EMAS ed Ecolabel UE nel settore turismo EMAS
  • il Monferrato come laboratorio sperimentale di buone pratiche per tutta la Regione
  • Casalgrande Padana ad Expo 2015

Al seguente link la consultazione:

http://www.isprambiente.gov.it/it/certificazioni/files/emas/newsletter/2016/newsletter-emas-n.-2-anno-2016

Fiera della biodiversità alimentare di Sicilia – Orto Botanico di Palermo – dal 5 all’ 8 maggio

Da giovedì 5 a domenica 8 maggio all’Orto Botanico di Palermo prende vita la 2^ edizione della Fiera della Biodiversità Alimentare di Sicilia con stand vendita e degustazioni ed un programma ricco di eventi: cooking show, incontri, dibattiti, laboratori del gusto e visual food.

La kermesse è stata organizzata da IDIMED (Istituto della Dieta Mediterranea) anche in collaborazione con Arpa Sicilia. Arpa Sicilia è presente all’evento con uno stand (n° 10) e con la mostra della sostenibilità ospitata nella sala Timeo.

il programma dettagliato dell’evento.

 

PROGRAMMA_2016-2