News

CALENDARIO AMBIENTALE 2017

 

Esce l’edizione 2017 del Calendario Ambientale.

L’iniziativa, realizzata dall’Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus con il patrocinio di Arpa Sicilia, si inserisce nel percorso avviato oramai da qualche anno con l’obiettivo di diffondere la conoscenza sui Temi Ambientali e sulle buone prassi di sostenibilità locali, anche attraverso il confronto con quelle nazionali ed europee.

La finalità dichiarata dai promotori dell’iniziativa è la valorizzazione delle realtà turistiche, culturali, sociali ed ambientali della Sicilia.

 

 

 

 

 

 

 

http://www.calendarioambientale.it/

foto banner news / copertina calendario: Mathia Coco

Seminario “Macchia Mediterranea e Resilienza Ambientale”. Santa Lucia del Mela (ME) 29 dicembre 2016

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Messina ed il Comune di Santa Lucia del Mela organizzano un Seminario sul tema Macchia Mediterranea e Resilienza Ambientale” che si terrà Giovedì 29 dicembre 2016 dalle ore 15,00 alle ore 19,30 presso Palazzo ex Carcere Borbonico a Santa Lucia del Mela (ME).

L’evento è patrocinato da Arpa Sicilia. La Locandina con i dettagli del programma e le modalità di iscrizione.

In pubblicazione il n. 6/2016 della newsletter Ecolabel UE di ISPRA che annuncia, tra l’altro, la concessione del marchio Ecolabel UE a tre nuove strutture turistico-ricettive del territorio delle Madonie che, così, raggiungono in totale il n. di 25

 

Importantissime notizie, riguardanti direttamente anche la Sicilia, sono contenute nel nuovo numero, il n. 6 del 2016, della newsletter Ecolabel UE di ISPRA. Innanzitutto l’annuncio dell’avvenuta assegnazione della specifica certificazione a ben tre nuove strutture turistico-ricettive siciliane. Si tratta:

  • del Resort San Nicola, di contrada San Nicola, di Polizzi generosa (PA);
  • della Masseria San Giovanni Sgadari, di contrada San Giovanni Sgadari, di Petralia Soprana (PA);
  • della Casa Vacanze Alessandro Zito, corso Umberto I, n. 4, di San Mauro Casteverde (PA).

Con questi nuovi ingressi, sale a 25 il numero delle strutture turistico-ricettive attualmente certificate in Sicilia, la quale così mantiene un posto di primo piano tra le Regioni italiane per numero di certificazioni specifiche.

Si tratta di un traguardo molto importante che arricchisce significativamente l’offerta ricettiva qualificata e ambientalmente sostenibile della Sicilia caratterizzata, così come racconta anche uno specifico spot promozionale in questo periodo in onda sulle reti RAI di cui si riferisce anche nella newsletter, da 3 parole “credibilità, affidabilità e visibilità”: http://www.minambiente.it/content/ecolabel-ue-cogli-un-fiore-un-ambiente-migliore.

Altre importanti notizie riportate nella newsletter riguardano la proroga al 31.12.2017 della validità dei criteri Ecolabel UE per detergenti e televisori e l’annuncio dell’avvio della preparazione delle celebrazioni per il 25° anniversario dell’Ecolabel UE con l’obiettivo di cogliere l’occasione per aumentare la consapevolezza del marchio stesso.

Avviso di gara per il noleggio imbarcazioni con equipaggio per le attività di cui alla Convenzione ai fini dell’aggiornamento del quadro conoscitivo sullo stato della qualità delle acque sotterranee, superficiali interne, superficiali marino-costiere – ERRATA CORRIGE

 

Si comunica che nell’avviso di cui al titolo, nella sezione “Bandi e Concorsi” della Home Page, e’ stato erroneamente indicato il termine di scadenza del 20 novembre, anziché del 20 dicembre 2016.

Pertanto, al fine di assicurare la possibilità di presentare la propria istanza a tutti coloro i quali fossero stati indotti – dal predetto refuso – a non presentarla, la scadenza è prorogata al 30 dicembre 2016 con termine alle ore 13:00.

Tale correzione viene apposta all’avviso contenuto nella sezione “Bandi e Concorsi” della Home Page, e deve essere intesa come estesa a tutti gli atti di gara.

VAI ALL’AVVISO DI GARA

Avviato un Progetto Alternanza Scuola Lavoro presso la S.T. di Caltanissetta

Con il DDG n.533/2016 è stato approvato lo schema della Convenzione tra l’Istituto Istruzione Superiore “S. Mottura” di Caltanissetta ed ARPA Sicilia finalizzato allo svolgimento di uno stage di “Alternanza Scuola – Lavoro” presso la Struttura Territoriale di Caltanissetta.

Con riferimento alla Convenzione, è stato individuato un percorso formativo personalizzato coerente con il profilo educativo e culturale dell’indirizzo di studi. Tale metodologia didattica innovativa permetterà di ampliare il processo d’insegnamento – apprendimento attraverso l’esperienza in una azienda di lavoro, fornendo un valido orientamento per le scelte future.

Le figure coinvolte nel progetto sono tre: gli studenti, per complessivi 20 alunni delle classi quarte, un Tutor interno – scolastico ed un Tutor esterno- aziendale (soggetto ospitante).

Per ragioni organizzative del soggetto ospitante è stato concordato con il tutor interno di accogliere tre studenti per turno. Il primo turno si è svolto dal 24 al 27 ottobre 2016, per un totale di 20 ore.

Gruppo CaltanissettaGli studenti, accompagnati di volta in volta da un docente dell’Istituto Scolastico, individuato dal tutor interno Prof. Ivo Cigna ed accolti dal tutor aziendale Dr. Antonio Carbone, hanno avuto modo di ricevere una serie di informazioni di base riguardanti le principali tematiche ambientali ed il ruolo di Arpa Sicilia in materia di prevenzione e protezione dell’ambiente. A tal fine il programma ha previsto sia attività interne alla Struttura Territoriale (formazione in aula, attività analitica presso i Laboratori di Analisi Chimica e Microbiologica) sia esterne (partecipazione alle attività di prelevamento campioni di acqua per il Monitoraggio dell’invaso Cimia, nel comune di Niscemi; visita guidata presso il Depuratore reflui civili di Riesi).

A tal proposito si ringrazia la Soc. Sicilia Acque e la Soc. Caltaqua Acque di Caltanissetta per la disponibilità mostrata nell’accoglienza degli studenti presso i suddetti siti e per il trasferimento di informazioni tecniche relative ai relativi impianti.

A conclusione del programma di formazione, è stato possibile rilevare la verifica di apprendimento dei ragazzi, facendo loro compilare un questionario che affrontava le tematiche trattate.

Dal questionario di gradimento compilato dagli studenti alla fine del percorso formativo è emerso che gli stessi avrebbero volentieri affrontato un percorso formativo più lungo, con approfondimento della parte dedicata alle attività di laboratorio.

Seminario “Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall’amianto”. Messina, 16 dicembre 2016

L’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Messina organizza un Seminario tecnico sul tema: Norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall’amianto. Il seminario si terrà a Messina presso Palazzo Zanca – Salone delle Bandiere, venerdì 16 dicembre 2016 dalle 14,30 alle 19,30.

L’evento è patrocinato da Arpa Sicilia. La Locandina con i dettagli del programma e le modalità di iscrizione.

Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti: La riduzione dell’impatto degli imballaggi. Enna 19 – 27 novembre 2016

Il Comune di Enna ed EnnaEuno aderiscono alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti (SERR) che quest’anno ha come tema centrale “La riduzione dell’impatto degli imballaggi”.

L’iniziativa, alla quale aderisce anche ARPA Sicilia, si svolgerà dal 19 al 27 novembre 2016 ad Enna e rappresenta la principale e più ampia campagna di informazione e sensibilizzazione dei cittadini europei circa l’impatto sull’ambiente della produzione di rifiuti.

La locandina con il calendario degli appuntamenti.

serrlogo2

 

Ricerca immobile a supporto delle esigenze della Struttura Territoriale ARPA di Messina – AVVISO

 

Si rende noto l’avviso adottato con D.D.G. n. 596 del 18/11/2016 per la ricerca di un immobile a supporto delle attività della Struttura Territoriale ARPA di Messina, rettificato con D.D.G. n. 640 del 07/12/2016.

Errata corrige: il recapito cellulare del RUP, dott. Nunzio Crimì, è: 3478489746
Chiarimenti: la data di pubblicazione nel sito di ARPA Sicilia è il 21/11/2016. La scadenza è stata prorogata al 22/12/2016.

Il “Pesce scorpione” segnalato in Tunisia. Catturati due esemplari di Pesce scorpione Pterois miles, specie aliena originaria del Mar Rosso.

Recente segnalazione in Tunisia (Golfo di Tunisi e Stretto di Sicilia) e relativa cattura di due esemplari di Pesce Scorpione Pterois miles, specie aliena originaria del Mar Rosso. La specie è pericolosa per la salute umana poiché ha spine velenose, molto lunghe e sottili, sulle pinne dorsali, anale e pelviche. Alla base di tali spine sono presenti ghiandole che producono un potente veleno. La puntura di queste spine può creare gravi danni a chi li subisce anche con esito letale. Il veleno si mantiene attivo dalle 24 alle 48 ore dopo la morte del pesce per cui la pericolosità delle specie resta elevata anche su esemplari morti da diverse ore, quindi riscontrabili anche sul mercato. La recente segnalazione della specie in Tunisia e nello Stretto di Sicilia lascia ipotizzare un imminente arrivo della stessa nelle acque siciliane.

Cosa fare in caso di cattura/avvistamento

logo-ispra

Impatto dei fitofarmaci, ARPA Sicilia pubblica i risultati delle valutazioni svolte sui dati di utilizzo

 

I pesticidi utilizzati sono potenzialmente rischiosi per l’ambiente e per l’uomo.

Sono tutt’altro che incoraggianti le evidenze che emergono dalla valutazione sull’impatto potenziale dei fitofarmaci, presentate in un dettagliato report pubblicato da ARPA Sicilia. La Struttura Territoriale di Ragusa, centro di riferimento regionale per la ricerca dei fitosanitari, lancia un preciso allarme: i risultati dell’indagine sui dati di utilizzo di diverse categorie di fitofarmaci impiegati nelle colture agricole della regione, evidenziano che, nonostante le politiche di regolamentazione dell’immissione in commercio orientate da anni verso un uso più sostenibile, i composti utilizzati in Sicilia, ed in particolare nella Provincia di Ragusa, sono caratterizzati da consistenti impatti potenziali su tutti i comparti indagati. Impatti che, complessivamente, risultano superiori a quelli rivelati in ambito nazionale.

Il report propone una metodologia innovativa di valutazione dei dati di vendita attraverso l’applicazione dell’indicatore di pressione sviluppato di recente da ARPA Toscana.

Tale indicatore, combinando le proprietà ambientali, eco tossicologiche e tossicologiche delle sostanze attive con i dati di consumo, consente una caratterizzazione quali-quantitativa di dettaglio, rispetto a specifici indicatori del rischio correlato all’utilizzo dei pesticidi.

“Il lavoro svolto – afferma Maria Antoci, direttore della struttura territoriale ARPA di Ragusa – oltre a rappresentare un utile riferimento nei processi di pianificazione territoriale, potrà essere un valido supporto alle decisioni che i competenti settori dei tre Assessorati Regionali Sanità, Agricoltura ed Ambiente, dovranno adottare ai fini del raggiungimento degli obiettivi di riduzione dell’impatto da pesticidi previsto dal Piano d’Azione Nazionale per i fitofarmaci.

ARPA Sicilia – Direzione Generale
U.O.C.- SG2 Comunicazione, Formazione, Informazione

VAI  alla pagina della ST Ragusa

Firma della Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea – Caltagirone 21 novembre

Giorno 21 novembre, presso il Salone di Rappresentanza del Comune di Caltagirone (CT), in occasione della Giornata Nazionale dell’Albero, si svolgerà la Cerimonia della Firma della Carta dei Comuni Custodi della Macchia Mediterranea.

L’iniziativa è promossa dall’Associazione Ramarro Sicilia Educazione e Volontariato Ambientale e congiuntamente anche dall’Associazione Centro Educazione Ambientale (CEA) Messina onlus, con il patrocinio gratuito anche di ARPA Sicilia.

La locandina dell’evento.

“Sicilia diversa per natura e cultura: una strategia regionale per la tutela e la valorizzazione della biodiversità”. Pubblicato sul n. 18 di ottobre 2016 di AmbienteInforma l’articolo che fa il punto sulle attività di ARPA per la conoscenza e la valorizzazione della Biodiversità Regionale

 

Di seguito, il link all’articolo contenuto nel n. 18 di ottobre 2016 di AmbienteInforma

Sicilia diversa per natura e cultura: una strategia regionale per la tutela e la valorizzazione della biodiversità