News

In pubblicazione il bando per la partecipazione alla seconda edizione del “Premio Nazionale Ecolabel UE 2017” indetto dal Comitato per l’Ecolabel e l’Ecoaudit e dall’ISPRA

 

E’ stata bandita la seconda edizione del Premio Nazionale Ecolabel UE 2017, istituito dal Comitato Italiano per l’Ecolabel e l’Ecoaudit e dall’ISPRA, diretto alle aziende produttrici di prodotti a marchio Ecolabel e ai gestori dei Servizi turistico-ricettivi certificati Ecolabel. Il termine della presentazione delle domande scade il 30 aprile c.a..
E’ possibile concorrere per due tipologie di attività:

Premio per la migliore campagna pubblicitaria a favore dell’incremento della conoscenza del marchio ecologico europeo;

Premio al prodotto o servizio più innovativo dal punto di vista ambientale.

Tale edizione, nell’anno in corso, coincide anche con la ricorrenza del 25° anniversario del marchio stesso che, nel periodo 22-26 maggio pp.v., vedrà lo svolgimento di varie iniziative celebrative su tutto il territorio europeo.

Di seguito si indica il link attraverso il quale è possibile accedere al bando ed allo schema di domanda di partecipazione, sul sito di ISPRA:

http://admin.isprambiente.it/it/certificazioni/news/premio-ecolabel-ue-2017

Pubblicata la Newsletter IPP e GPP n. 2/2017

 

E’ stato pubblicato da ISPRA il nuovo numero, il secondo dell’anno 2017, della newsletter “IPP e GPP”, che riporta, tra l’altro, alcune notizie concernenti le applicazioni del PAN GPP nelle pubbliche amministrazioni, in ottemperanza alle nuove normative che (L. 50/2016) hanno reso obbligatorio il rispetto dei C.A.M. previsti dal MATTM per alcuni prodotti/servizi oggetto di appalti pubblici ed i nuovi CAM per l’edilizia, i prodotti tessili e gli arredi per interni.

Inoltre, viene presentata una rassegna di eventi promozionali IPP E GPP patrocinati da ARPA Calabria e da ARPA Emilia, attraverso i quali si cerca anche di stimolare la diffusione della “cultura” dell’acquisto verde, che ha una ricaduta anche sul benessere del consumatore e dell’ambiente, nonché sul tessuto imprenditoriale che ormai, spinto dal mercato green oriented, sta orientando anche il privato verso modelli economici più sostenibili.”

Molto interessanti anche i contenuti del seminario tenutosi a Torino presso la Scuola di Management e di Economia dell’Università degli Studi di Torino dal titolo “L’arte della sostenibilità: testimonianze di aziende e istituzioni e presentazione dei risultati del monitoraggio sulle imprese socialmente responsabili del territorio”. I risultati hanno costituito un’importante occasione di riflessione e confronto sui temi della responsabilità sociale d’impresa. Molto utile e significativa la testimonianza di 10 aziende del territorio torinese invitate a condividere la loro esperienza e illustrare le proprie buone pratiche. In tale occasione si è avuta la constatazione del loro interesse verso la responsabilità sociale d’impresa: circa la metà ha dichiarato di praticare azioni di Competitività, Sostenibilità e Responsabilità”.

La newsletter “IPP e GPP” n. 2/2017” è raggiungibile attraverso il seguente link:

http://www.isprambiente.gov.it/it/certificazioni/files/ipp/newsletter/2017/newsletter-ipp-n.-2-2017

Giornata Mondiale dell’Acqua 2017.

Giornata Mondiale dell’Acqua

Il 22 marzo si celebra, come  ogni anno, l’acqua.

La ricorrenza è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1992 a margine della Conferenza della Terra a Rio de Janeiro.

L’obiettivo è di sensibilizzare i cittadini e stimolare riflessioni sull’acqua, sulla sua importanza per la vita, con un occhio di riguardo all’accesso all’acqua dolce e alla sostenibilità degli habitat acquatici.

Il tema proposto per questo anno è WASTE WATER: tecnicamente con tale termine si indicano i reflui che vengono scaricati nei corpi d’acqua dagli impianti di depurazione civili e industriali, in senso più ampio tutte le acque inquinate che raggiungono le acque superficiali.

Qui di seguito le locandine delle iniziative che si svolgeranno in Sicilia con la collaborazione diretta di ARPA Sicilia, a Palermo presso l’Università degli Studi di Palermo, Giardini Naxos (ME), Pergusa (EN) e Scicli (RG).

 

workshop

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Programma7

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

locandina_ENNA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

locandina_SCICLI

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

programma Scicli

 

lunedì 20 marzo 2017

Polmone ed ambiente: I° Congresso Regionale della Società Italiana di Pneumologia. Messina 17 e 18 Marzo 2017

Polmone ed ambiente: questo è uno dei temi del I° Congresso Regionale organizzato dalla Società Italiana di Pneumologia / Italian Respiratory Society (SIP/IRS) che si terrà il 17 e 18 Marzo 2017 presso l’Auditorium “Monte di Pietà” a Messina.

Arpa Sicilia sarà presente al Congresso svolgendo alcuni interventi che affronteranno le possibili correlazioni tra qualità ambientale e salute.

programma e informazioni utili.

 

Nomina Commissario ISPRA – Il Prof. Bernardo De Bernardinis è stato nominato Commissario dell’ISPRA

ISPRA
Lo scorso 3 marzo, con Decreto Ministeriale del Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e delSNPA Mare, Gian Luca Galletti, il prof. Bernardo De Bernardinis, Presidente uscente dallo scorso 28 febbraio, è stato nominato Commissario dell’ISPRA per una durata di sei mesi, garantendo così continuità a tutte le attività e i compiti istituzionali dell’Istituto nonché a quelli che il Sistema Nazionale per la Protezione dell’Ambiente (SNPA) è stato chiamato a svolgere dall’entrata in vigore, lo scorso 14 gennaio, della Legge istitutiva n. 132/2016.

Comunicato originale

Pubblicato l’aggiornamento del catalogo dei benefici ed incentivi, emanati a livello locale, per le strutture certificate EMAS ed Ecolabel UE

 

E’ stato pubblicato da ISPRA, al link http://www.isprambiente.gov.it/it/certificazioni/ipp/catalogo-incentivi-regionali, il catalogo aggiornato dei benefici e degli incentivi che, a livello locale, possono essere ottenuti dalle Organizzazioni che hanno scelto di registrare la propria Organizzazione con EMAS o certificarsi, per le Strutture ricettive, con Ecolabel UE. Il documento è un efficace strumento per convogliare alcune informazioni utili che spesso risulta difficile ottenere, per la difficoltà derivante dalla necessità di consultare le svariate norme regionali che si sono succedute nel tempo. Il catalogo, infatti, è strutturato in modo tale da fornire informazioni agli utenti interessati sugli incentivi e/o sui benefici che in ogni regione sono stati emanati al fine di agevolate la diffusione dei marchi ambientali e, quindi, delle “buone prassi” che gli stessi marchi promuovono al fine di ottenere ed attestare la riduzione degli impatti prodotti dell’azione umana sull’ambiente nel quale si svolge l’azione medesima.

Pubblicata nella pagina dei Marchi Ambientali”, sezione “Ecolabel”, la “Newsletter Ecolabel n. 1/2017

 

E’ stato pubblicato da ISPRA il nuovo numero, il primo dell’anno 2017, della newsletter “Ecolabel”, che si può consultare nella pagina dedicata ai “Marchi Ambientali”, sezione “Ecolabel” del sito agenziale, che riporta, tra l’altro, le notizie concernenti le ultime strutture ricettive italiane che hanno ottenuto il marchio recentemente. Inoltre, sempre per quanto riguarda l’Ecolabel in Italia, sono stati resi noti gli ultimi dati statistici che mostrano il trend positivo dell’incremento delle certificazioni sia dei prodotti che delle strutture turistico-ricettive certificate, che come sempre, mantengono il primato delle certificazioni Ecolabel, in Italia, su tutte le altre tipologie.

La pubblicazione riporta anche la Decisione 2017/175/CE che ha rivisto i criteri Ecolabel per i servizi di ricettività turistica, introducendo, fra le novità, il concetto di lotta allo spreco alimentare, e affronta, per la prima volta, la dimensione sociale, fissando nuovi requisiti per il salario minimo, l’assicurazione e l’orario di lavoro dei dipendenti.

Inoltre è riportata la Decisione 2017/176/CE che regolamenta il settore delle pavimentazioni in legno, la quale prevede che i prodotti contenenti legno, sughero, bambù e rattan, dovranno provenire sempre da foreste certificate per la gestione sostenibile, limitando anche il contenuto dei COV (composti organici volatili) sui prodotti finiti, per la sicurezza dei consumatori.

La newsletter 1/2017 Ecolabel UE è raggiungibile attraverso il seguente link:

http://www.isprambiente.gov.it/it/certificazioni/files/ecolabel/newsletter/2017/newsletter-ecolabel-n.-1-anno-2017

 

Ricognizione professionalità interne per la ST Siracusa

 

Ricognizione risorse umane per l’espletamento di attività di assistenza tecnica finalizzate alla progettazione e alla presentazione di progetti su temi ambientali da candidare sugli inviti a presentare proposte pubblicati dalle Autorità di Gestione dei programmi di cooperazione transfrontaliera europea ed euro-mediterranea. (pubblicazione: 27/02/2017 – scadenza: 4/03/2017)

Avviso rivolto esclusivamente al personale dipendente di ARPA Sicilia

Avviso di esito di gara andato deserto

avviso gara deserta

Si avvisa che la gara per l’affidamento del servizio di noleggio n°7 autoveicoli fuoristrada 4×4 per le attività di cui alla  convenzione DAR– ARPA Lotto unico. CIG: 6965511982 – CUP: E69D15001520001 è andato deserto.

ARPA SICILIA aderisce a “M’illumino di meno” 2017

 

milluminodimeno_2017_logoIl personale della Direzione Generale di ARPA Sicilia aderisce all’iniziativa M’illumino di Meno, con azioni a sostegno del Risparmio Energetico ed iniziative di sensibilizzazione e partecipazione a livello regionale.

M’illumino di Meno, collegata alla trasmissione di RadioRai2 Caterpillar, è arrivata  alla tredicesima edizione e si terrà il 24 febbraio 2017

http://caterpillar.blog.rai.it/milluminodimeno/

Quest’anno, tale “festa del risparmio energetico”, oltre agli “spegnimenti” propone di compiere anche gesti di condivisione contro lo spreco di risorse in tutti gli  ambiti (consumi alimentari, mobilità, comunicazione…) e a beneficio della “socialità” (“condiVivere”).

Leggi la locandina

 

 

Avviso aperture buste delle offerte per la fornitura a somministrazione di reattivi chimici – CIG 6956461D35

 

Procedura negoziata per la fornitura a somministrazione di reattivi chimici – CIG 6956461D35

 

Le operazioni di apertura delle offerte saranno effettuate in seduta pubblica presso i locali di ARPA Sicilia siti in via S. Lorenzo 312/G – Palermo il giorno 16/02/2017, alle ore 15:00.

Il presente avviso è stato inviato alle ditte invitate per la partecipazione alla gara a mezzo posta elettronica certificata.

 

Vai alla pagina di sezione (bandi)

Rete di monitoraggio sulla qualità dell’aria: il 2017 sarà l’anno della svolta

Nell’ambito della Campagna avviata da RAI – TGR sull’ambiente la redazione siciliana ha realizzato un servizio sulla rete di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia che, a differenza delle altre regioni d’Italia, soffre ancora per l’eccessivo spezzettamento: sono 12 le centraline gestite direttamente da Arpa Sicilia, mentre altre 38, presenti sul territorio regionale, appartengono ad Enti diversi (Comuni, ex Province etc.) che ne validano i dati.
Le valutazioni annuali sulla qualità dell’aria, sulla base dei dati di tutte le stazioni inserite nel Programma di valutazione, vengono comunque effettuate da ARPA Sicilia.
Nel 2015 ci sono stati superamenti della media annuale di biossido di azoto negli agglomerati di Palermo e Catania e nelle aree industriali, superamenti già rilevati negli anni precedenti  e per i quali è stata attivata una procedura d’infrazione dall’Unione Europea. Sono stati anche registrati superamenti giornalieri dei limiti di PM10 nell’agglomerato di Palermo e nell’area industriale.

Il 2017 sarà però l’anno della svolta, in quanto stanno per essere ultimate le procedure di affidamento per la realizzazione di una nuova rete di monitoraggio dell’aria, che sarà composta da 53 stazioni fisse, appartenenti al Programma di Valutazione, tutte gestite direttamente dall’Agenzia.

E’ stata anche potenziata la rete mobile con l’acquisto di tre nuovi mezzi di ultima generazione, dotati delle più innovative strumentazioni per il monitoraggio delle aree a rischio industriale, dove i mezzi sono già stati ubicati.
In oltre, nel corso dell’intervista rilasciata ai microfoni della Rai il direttore Francesco Licata di Baucina, in qualità di commissario ad acta, ha annunciato che è stata completata la proposta del Piano di Tutela della Qualità dell’Aria, che sarà consegnata nei prossimi giorni all’Assessore regionale al Territorio ed Ambiente.

Il piano individua anche le possibili misure che, se adottate, potrebbero permettere, nei prossimi anni, di non avere più superamenti per le concentrazioni di biossido di azoto e PM10 in tutto il territorio regionale.
Emerge ancora una volta come la causa principale del fenomeno sia il traffico veicolare negli agglomerati urbani di Palermo, Catania e Messina e che, pertanto, occorrerebbe approntare le misure necessarie per ridurne l’impatto ricorrendo, per esempio, al potenziamento di sistemi modulari di viabilità pubblica.

“Per migliorare inoltre la qualità dell’aria nelle aree industriali – aggiunge la responsabile della Struttura Monitoraggi Ambientali Anna Abita – abbiamo previsto un riesame delle autorizzazioni integrate ambientali, sia quelle rilasciate dal ministero che quelle rilasciate a livello regionale, per gli impianti con maggiore carico emissivo (quali raffinerie, impianti petrolchimici e cementerie), che dia piena applicazione dei limiti emissivi inferiori previsti dal documento “Conclusioni sulle BAT” per l’adozione delle migliori tecnologie disponibili”

Link video: https://www.youtube.com/watch?v=K-D12P2yaJ8&feature=youtu.be

Pubblicati i nuovi criteri di certificazione Ecolabel UE delle strutture ricettive emanati dalla Commissione Europea con Decisione n. 2017/175 del 25.1.2017

Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale Europea, in data di ieri 2.2.2017, la  Decisione (UE) 2017/175 della Commissione, del 25 gennaio 2017, che stabilisce i nuovi criteri per l’assegnazione del marchio ecologico Ecolabel UE alle strutture ricettive [notificata con il numero C(2017) 299] (Testo rilevante ai fini del SEE. ), consultabile, in formato pdf, in calce alla presente  e raggiungibile dal link seguente:

http://eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?qid=1486110571377&uri=CELEX:32017D0175

Nello specifico, con la nuova Decisione, l’UE ha aggiornato i criteri ecologici e i relativi requisiti di valutazione e di verifica rispettivamente per i servizi di campeggio e per i servizi di ricettività turistica, che avevano validità  validi sino al 31 dicembre 2016,  introducendo nuovi criteri per l’assegnazione del marchio Ecolabel (il marchio europeo facoltativo di qualità ecologica rappresentato con un fiore) alle strutture ricettive, facendo confluire in un unico gruppo “strutture ricettive” sia i servizi di campeggio sia i servizi di ricettività turistica.

Come noto, già nel 2009 e con due atti distinti l’Ue aveva stabilito i criteri ecologici e i relativi requisiti di valutazione e di verifica rispettivamente per i servizi di campeggio e per i servizi di ricettività turistica, che hanno avuto validità fino al 31 dicembre 2016. Ma al fine di considerare al meglio le caratteristiche comuni dei due servizi e realizzare le sinergie derivate da un approccio comune per questi gruppi di prodotti e garantire la massima efficienza nell’amministrazione dei criteri, i medesimi sono stati accorpati in un unico gruppo. Un gruppo oggi denominato «strutture ricettive» che considera non solo la fornitura di servizi di ricettività turistica e di servizi di campeggio, ma anche una serie di servizi accessori gestiti dal fornitore di ricettività turistica. Ossia servizio di ristorazione, strutture ricreative o sportive, spazi verdi, strutture per eventi individuali quali conferenze, riunioni o formazioni professionali, impianti sanitari, strutture adibite a lavanderia e cucina o servizi d’informazione in comune per i turisti del campeggio, i viaggiatori e gli ospiti.

I criteri riveduti mirano ad implementare ulteriormente l’uso delle fonti d’energia rinnovabili per favorire il risparmio energetico e idrico, la riduzione dei rifiuti e il miglioramento dell’ambiente locale. I criteri riveduti, con i pertinenti requisiti di valutazione e verifica, hanno validità per cinque anni dalla data di notifica della decisione, in considerazione del ciclo di innovazione per tale gruppo di prodotti.

Per il gruppo di prodotti “strutture ricettive” , il legislatore Ue ha previsto un periodo transitorio di 20 mesi di prosecuzione dell’utilizzazione del marchio Ecolabel UE da parte delle strutture alle quali era stato assegnato il marchio medesimo in conformità ai precedenti criteri.

Vai alla pagina di sezione

Adozione Nuovo PTPCT 2017/2019 di ARPA Sicilia”

 

ARPA Sicilia ha provveduto a dotarsi del Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza 2017/2019, che da quest’anno, per espressa previsione normativa, viene unificato col Programma della Trasparenza e dell’Integrità per il corrispondente periodo, che ne costituisce la sezione omonima, e che, in conseguenza, comporta, appunto, l’attribuzione al medesimo della denominazione di “Piano Triennale della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza“.

Molte sono le novità che sono state introdotte, anche derivanti dalle innovazioni normative nel frattempo intervenute, finalizzate ad assicurare livelli sempre maggiori di prevenzione della corruzione insieme alla adozione di strumenti di gestione sempre più efficienti.

Si invitano, pertanto, tutti coloro che possono avervi interesse, a qualsiasi titolo, a prendere conoscenza dei relativi contenuti formalizzando, se del caso, osservazioni e suggerimenti al fine di contribuire al miglioramento dei medesimi.

Attraverso i link che seguono, è possibile accedere al provvedimento approvativo del PTPCT di che trattasi, al PTPCT medesimo, nonché all’AVVISO relativo contenente anche l’apposito modulo per le presentazione di eventuali osservazioni e suggerimenti:

Chiusura locali della ST Siracusa

 

Da lunedì 30 gennaio 2017 e probabilmente ancora per alcuni giorni, il “Palazzetto della Sanità” sito in via Bufardeci 22, ospitante gli uffici dell’Arpa di Siracusa, rimarrà chiuso per motivi di inagibilità temporanea.

Il Direttore dell’Arpa di Siracusa Dr. Gaetano Valastro, ha dichiarato che verranno comunque garantiti eventuali interventi urgenti attraverso il personale tecnico reperibile.

Dott. Sebastiano Rossitto

Referente U.R.P. (Ufficio Relazioni col Pubblico)

ARPA – Siracusa