Immagine home
22 Marzo 2018: Giornata Mondiale dell’Acqua

 

Il 22 marzo si celebra la Giornata Mondiale dell’Acqua, una giornata per sensibilizzare la popolazione mondiale sull’importanza che riveste l’acqua per la vita sulla Terra.

Lo slogan di quest’anno Nature for Water è un invito ad adottare le soluzioni che si trovano in natura per ridurre le inondazioni, la siccità e l’inquinamento delle acque

Tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile del Millennio, il numero 6 riguarda proprio l’impegno nel garantire, entro il 2030, l’accesso all’acqua pulita ed ai servizi igienico-sanitari per tutti. Uno dei traguardi di questo obiettivo si ricollega anche alla natura, impegnandosi a proteggere e risanare gli ecosistemi legati all’acqua, comprese le montagne, le foreste, le paludi, i fiumi, le falde acquifere e i laghi.

ARPA Sicilia – S.T. di Ragusa, per la celebrazione della Giornata Mondiale dell’Acqua 2018 parteciperà al “il 5° Tavolo dell’Acqua” organizzato dal Svimed (Centro euro mediterraneo per lo sviluppo sostenibile), con il patrocinio gratuito di ARPA Sicilia, presso il Libero Consorzio Comunale di Ragusa, Via del Fante 22.

Il focus dell’evento verterà sul contratto di fiume e di costa della Provincia di Ragusa, quale strumento per adottare un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo paritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione e la sicurezza idrogeologica, sia dei bacini fluviali che dei litorali costieri.

L’evento è stato registrato tra gli eventi ufficiali del World Water Day 2018 dell’UN-Water, l’Agenzia dell’ONU che si occupa delle problematiche delle risorse idriche nel mondo.

Per approfondimenti:

 

Come ogni anno, il 22 Marzo, le Nazioni Unite lanciano un appello per celebrare una giornata dedicata esclusivamente alla promozione di attività finalizzate alla tutela delle risorse idriche.

Quest’anno il focus riguarda acqua e natura, ovvero l’invito a ricercare soluzioni basate sulla natura per affrontare le sfide idriche del 21° secolo.

Gli ecosistemi danneggiati influenzano la quantità e la qualità dell’acqua disponibile per il consumo umano. Oggi, 2,1 miliardi di persone vive senza disponibilità di acqua potabile in casa. La carenza e la scarsa qualità dell’acqua, assieme a sistemi sanitari inadeguati, hanno

un impatto negativo sulla sicurezza alimentare, sulle scelta dei mezzi di sostentamento e sulle opportunità di istruzione per le famiglie povere di tutto il mondo.

Tra gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile del Millennio, il numero 6 riguarda proprio l’impegno nel garantire, entro il 2030, l’accesso all’acqua pulita ed ai servizi igienico-sanitari per tutti. Uno dei traguardi di questo obiettivo si ricollega anche alla natura, impegnandosi a proteggere e risanare gli ecosistemi legati all’acqua, comprese le montagne, le foreste, le paludi, i fiumi, le falde acquifere e i laghi.

Ovunque noi siamo e qualsiasi lavoro facciamo, tutti possiamo contribuire con un piccolo gesto al raggiungimento di questi obiettivi. Il 22 Marzo celebriamo insieme la giornata dedicata alla risorsa più vitale del nostro Pianeta e della nostra esistenza!

Facciamo appello agli Esploratori dell’Acqua che ci aiutino nel raggiungimento di questi obiettivi!